Zona

01 B. Sears

La biologia dell’invecchiamento (3° parte)
La restrizione calorica rappresenta uno stress per
qualsiasi organismo biologico, poichè le calorie
sono necessarie per essere trasformate in energia
chimica (soprattutto ATP).

Limitando le calorie (pur rimanendo in equilibrio le quantità di proteine, carboidrati e grassi), l’organismo risponde regolando positivamente l’enzina della vita, l’AMP chinasi. Esso è in grado di riciclare i prodotti di degradazione dell’ATP per formare nuovo ATP. In questo modo il corpo riesce a mantenere l’energia chimica necessaria ad alimentarsi malgrado il minore apporto di calorie con la dieta. Sembra che la regolazione positiva dell’AMP chinasi sia concertata da un gene chiamato SIRT-1.

L’espressine di questo gene è una maggiore produzione di una proteina, la sirtuina, che mette in moto l’attività dell’AMP chinasi. Tuttavia, anche i polifenoli sono in grado di regolare positivamente l’attività dell’AMP chinasi, quindi più carboidrati colorati mangiate (per esempio, un chilo di verdure e frutta al giorno), più AMP chinasi producete. L’aumento di AMP chinasi incrementa la produzione di ATP, che permette di vivere più a lungo e meglio.

                                                      Barry Sears 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...